Pratiche Comunali

La SCIA – Segnalazione Certificata di Inizio Attività – è una dichiarazione che viene inviata telematicamente al comune.


Tale dichiarazione è necessaria quando un imprenditore intende iniziare, modificare o cessare un’attività produttiva (artigianale, commerciale, industriale) producendo effetti immediati, cioè, una volta inviata, l’imprenditore può cominciare la sua attività.


PRATICA24 fornisce un supporto completo per la predisposizione e l’invio della pratica al comune competente.

Tipologia pratiche
Costi
Tempistiche
Tipologia pratiche

Le principali attività produttive sottoposte a presentazione della SCIA sono:

  • Attività di acconciatore, estetista, esecutore di tatuaggi o piercing
  • Attività artigianali rientranti tra quelle di cui al Decreto Ministero della Sanità 5 settembre 1994
  • Vendita e somministrazione temporanea in aree private, da svolgere in occasione di eventi, iniziative
  • Apertura, subingresso e trasferimento dei locali di somministrazione al pubblico di alimenti e bevande in esercizi quali bar, ristoranti etc.
  • Somministrazione di alimenti e bevande tramite mense, ristorazione collettiva nell’ambito di case di riposo, ospedali, scuole, caserme, comunità religiose
  • Somministrazione di alimenti e bevande nell’ambito di altre attività quali sale giochi, sale scommesse autorizzate ai sensi del TULPS (Testo unico leggi di pubblica sicurezza)
  • Somministrazione di alimenti e bevande nell’ambito di musei, teatri, sale da concerti
  • Somministrazione di alimenti e bevande al domicilio del consumatore
  • Somministrazione di alimenti e bevande nell’ambito di altre attività quali sale da ballo, locali notturni, stabilimenti balneari, impianti sportivi
  • Variazione della superficie degli esercizi pubblici di somministrazione alimenti e bevande
  • Sospensione/riapertura/cessazione degli esercizi pubblici di somministrazione alimenti e bevande
  • Modifica dei soggetti titolari dei requisiti professionali
  • Modifica dei locali o degli impianti
  • Modifica degli aspetti merceologici
  • Modifica del ciclo produttivo
  • Commercio al dettaglio in sede fissa
  • Commercio al dettaglio svolto tramite forme speciali (quali internet, corrispondenza, etc.)
  • Attività ricettive (alberghi, residenze turistico-alberghiere, affittacamere, bed & breakfast, case per ferie, etc.)
  • Attività di agriturismo
  • Attività di deposito
  • Commercio all’ingrosso nel settore alimentare
  • Attività di trasporto di prodotti alimentari
  • Commercio di prodotti agricoli e zootecnici, mangimi, prodotti di origine minerale e chimico industriali destinati all'alimentazione animale
  • Commercio di additivi e premiscele destinate all’alimentazione animale
  • Stabilimenti industriali
  • Attività artigianali in genere, compresi i laboratori di produzione, di trasformazione e/o confezionamento con/senza attività di vendita diretta al consumatore finale
Costi

IMPORTI SOGGETTI A VARIAZIONE A SECONDA DEL COMUNE COMPETENTE

– Diritti sanitari
– Diritti comunali
– Diritti postali
– Tariffa Arpa
– Altre tariffe/diritti richiesti dal Comune di competenza.
Eventuali altre pratiche non presenti o pratiche supplementari ad integrazione verranno concordate preventivamente e quantificate prima dell’invio della pratica.
L’invio della pratica SCIA in Comune comporta automaticamente e contestualmente l’eventuale invio della pratica in Camera di Commercio se acquistato nello stesso ordine.

Tempistiche

L’AGENZIA
PRATICA24 esegue l’adempimento nei tempi richiesti dal cliente e comunque non oltre le 72 ore dalla notifica dell’ordine se viene fornita la documentazione richiesta.


L’IMPRENDITORE
Una volta inviata la SCIA l’imprenditore può iniziare a lavorare.
In particolare, La ricevuta di posta elettronica certificata, inviata dall'agenzia all'imprenditore, attesta l’avvenuta consegna al SUAP e costituisce titolo per l’immediato avvio dell’attivita’ imprenditoriale.
Nella maggior parte dei casi, il comune invia una ricevuta automatica contenete gli estremi di PROTOCOLLO, pertanto NON SI DOVRÀ’ ATTENDERE ALCUNA SUCCESSIVA COMUNICAZIONE DA PARTE DEL SUAP.


IL COMUNE
Il comune ha 60 gg di tempo per verificare la correttezza dei dati dichiarati, ciò significa che in questo lasso di tempo può richiedere dei documenti ad integrazione della pratica inviata.
L’agenzia monitora la pratica per tutto il tempo e prenderà contatti qualora ce ne fosse il bisogno.
Scaduto tale termine, vige il silenzio assenso, cioè il comune acquisito le informazioni e ritenute corrette “evade” l’istanza, senza darne comunicazione scritta.

The face of the moon was in shadow

Almost before we knew it, we had left the ground. All their equipment and instruments are alive.Mist enveloped the ship three hours out from port. The spectacle before us was indeed sublime.A red flair silhouetted the jagged edge of a wing.

Get Started Now